cima Tombea tour

Confondere la felicità con il divertimento
è come paragonare una colonna di granito con una di polistirolo.

Un bellissimo itinerario ci darà l'occasione di visitare le aree piu remote del parco alto Garda Bresciano, raggiungere la cima Tombea è un bel traguardo e visitare la Valvestino passando per cima rest e Droanello ci riporta indietro nel tempo quando la vita contadina di montagna era un mestiere duro e isolato dal mondo.

La cima Tombea è lo spartiacque tra la valvestino e la val Sabbia, una delle montagne più alte delle zona raggiungibili in MTB.
La salita inizialmente asfaltata diventa a breve una lunga sterrata, prima tra i boschi e poi più avanti esposta al sole lungo la strrada militare. Raggiunta la parte alta un lungo traverso affianaca le trincee ed i rifugi militari per giungere malga Tombea, da li per raggiungere la cima bisogna spingere la bike per 15 minuti ma ne vale assolutamente la pena, i panorami da lassù sono eccezzionali.
Il ritorno è principalmente su single track fino a Cima Rest poi un lungo sterrato e di nuovo un sentiero ci portano a Droane per poi scendere su cementata fino alla val Droanello ed infine raggiungere il punto di partenza.
Un tour lungo e impegnativo ma che regalerà grandi soddisfazioni.


Percorso ADATTO per EBIKE ma... da evitare l'ultimo tratto da malga Tombea a cima Tombea che è a spinta. La discesa all'inizio è lievemente tecnica ma non estrema. Prestare attenzione al consumo di batteria, la salita è tosta e lunga. E' possibile accorciare l'itinerario partendo ed arrivando da Cima Rest


Luoghi attraversati: molino di Bollone, Valvestino, Turano, Armo, valle di Armarolo, ponte Franato, Vott, Bait, Denai, Bocca di Cabione, malga Tombea, cima Tombea, malga Alvezza, cima Rest, Droane, Val Droanello, terzo ponte

distanza: 34km

dislivello: 1700mt

difficoltà: medio-alta

  vedi tutti i dati
Luogo partenza-arrivo
molino di Bollone
Distanza
34 Km
Altitudine
minima: 505 mt - massima: 1911 mt
Dislivello:
1700 metri
Durata:
4 ore
Difficoltà:
medio-alta
Tecnica:
media
Ciclabilità:
salita 98%, discesa 90%
Fondo:
asfalto 30%, sterrato 40%, sentiero 30%
Percorribilità:
Aprile - Ottobre
Sentieri:
274, 267, 444, 267B, 299, 268B, 269, 291
adatta ad EBIKE:
SI
EBIKE - consumo batteria:
alto
EBIKE - lunghezza salite:
15 Km
EBIKE - difficoltà discesa:
alto

mappa percorso

grafico altitudine

  istruzioni d'uso mappa interattiva

descrizione dettagliata percorso

Luogo di partenza e arrivo è Molino di Bollone, per vedere il luogo di partenza CLICCA QUA

Valvestino – cima Tombea:

Parcheggiata l’auto nei pressi di Molino di Bollone PIC1 iniziamo a pedalare a monte lungo la strada SP9, dopo 300 metri teniamo la destra con le indicazioni Cima Rest - Turano PIC2. La strada percorre la valle passando a fianco del museo del mulino ad acqua di Turano e più avanti attraversa il fiume Toscolano fino ad una rotonda.

le calchere del Garda: Poco dopo il ponte, dall’altra parte del fiume possiamo osservare una caratteristica calchera.
Le calchere sono antichi forni utilizzati per trasformare con il calore le rocce calcaree in calce viva o calce spenta dopo l’aggiunta di acqua.

Poco prima della rotonda prendiamo la strada a sinistra dietro la casa (via Don Luigi Festi) PIC3, questa è la vecchia mulattiera che porta a Turano che passa a fianco della chiesa di San Giovanni Battista dove andiamo a sinistra nel bosco PIC4 fino a raggiungere le prime case del paese, proseguiamo diritti PIC5 fino alla piazzetta dove troviamo un bar alimentari.
Scendiamo dall’altro lato PIC6 verso il curvone della strada SP113 che sale a Capovalle, noi scendiamo a destra PIC7 per poche centinaia di metri al successivo tornante e imbocchiamo la salita a sinistra con indicazioni Armo PIC8.

cima-tombea - percorso MTB

Armo

Seguiamo l’asfalto che sale fino al paese, entriamo nello stretto vicolo PIC9 e alla fontana scendiamo a destra verso la chiesa e poi a sinistra PIC10 sullo strappetto cementato che giunge sul lato opposto del borgo dove ha inizio la bella e isolata sterrata PIC11 che si inoltra nella valle dell’Armarolo, la via scende e poi costeggia il torrente omonimo ed arriva alla località ponte Franato. Passiamo sotto il ponte PIC12 e proseguiamo diritti in salita (segnavia 274) PIC13, lo sterrato nel bosco più avanti arriva ai prati in località Vott dove possiamo osservare le prime case realizzate nella forma tipica di queste zone ed unica nel suo genere.
Continuiamo la salita e superata un altro fienile ristrutturato in località Denai PIC14 svoltiamo a sinistra PIC15 ed al successivo bivio a sinistra sempre in salita PIC16.
La lunga sterrata militare (strada Tombea o sentiero 267) ci porta in quota con panorami sempre più spettacolari man mano che si sale, arrivati a Bocca di Cabione si pedala sulla cresta PIC17, sul fianco sinistro possiamo osservare i diversi cunicoli dove durante la prima guerra mondiale si riparavano i nostri Alpini pronti a difendere la seconda linea di difesa.

cima-tombea - percorso garda

la strada militare in quota

Raggiunto il culmine si inizia a scendere verso la malga Tombea, una volta raggiunta saliamo a sinistra PIC18 verso cima Tombea, questo tratto erto ci obbliga a scendere spesso dalla bike e spingerla fino al culmine PIC19, una fatica ripagata dal luogo, una costruzione circolare realizzata probabilmente durante la guerra ci invita ad entrare e leggere i segnali che indicano tutte le montagne visibili da questo punto panoramico, se il clima lo permette, le montagne visibili da questa cima sono tantissime, dal gruppo Adamello, il monte Altissimo, il Monte Baldo, il Pizzocolo e sullo sfondo verso est il lago di Garda.

cima-tombea - percorso MTB

Cima Tombea

Cima Tombea – cima Rest:

Inizia finalmente la discesa, ritorniamo al bivio nei pressi della malga e svoltiamo a sinistra lungo una sterrata, poco dopo troviamo una fontana per il rifornimento e 100 metri piu avanti andiamo a destra in discesa PIC20 sulla strada che si confonde nella vegetazione, facendo attenzione a riprendere il sentiero poco sotto verso il ruscello PIC21. Il sentiero 267B è uno spettacolo, alterna tratti tecnici rocciosi a traverse veloci fino ad entrare nei boschi e diventare più “docile”.
Attraversato un prato giungiamo sulla sterrata, andiamo a destra (segnavia 299) e seguiamo la cementata che scende, passa alla sinistra di malga Alvezza e dopo un lungo rettilineo giungere sull’asfalto. Giriamo a sinistra PIC22 e dopo 200 metri raggiungiamo Cima Rest.

Cima Rest, il museo e l'osservatorio: A cima Rest trovate le costruzioni tipiche della Valvestino restaurate alcune di esse sono date in affitto, in una si trova il bar e una e stata adibita a museo Etnografico.
Piu sopra si trova l'osservatorio astronomico.
Trovate i link e informazioni a fondo pagina nella sezione LINK UTILI >>

cima-rest - valvestino - percorso MTB

Cima Rest

Cima Rest – Valvestino:

Scendiamo sulla strada tra il bar e il museo in direzione di Cadria PIC23, 100 metri dopo il tornate sinistrorso a destra inizia la sterrata che percorriamo PIC24 PIC25.
La sterrata in lieve discesa si inoltra in un sontuoso bosco, passa a fianco di una casa e prosegue diritto PIC26 passando una selletta e infine raggiungere un gruppo di case, andiamo diritti tenendo il fienile alla nostra sinistra PIC27 fino al termine della sterrata dove ha inizio il sentiero.
Il lungo sentiero numero 269 porta a Droane, il primo tratto presenta dei rilanci in salita ed è pedalabile a 50% mai poi, quando inizia a scendere diventa pedalabile al 90%, il single track stretto ed isolato alterna punti piani in piccole radure d’erba a discese con tornantini molto belli, attraversa diverse vallette e giunge alla sterrata in località Droane, a sinistra c’è la discesa per la val Droanello, noi andiamo a destra PIC28 dove dopo poche centinaia di metri in pianura raggiungiamo la chiesetta di San Vigilio PIC29.

Droane - cima tombea - valvestino - percorso MTB

Droane

Passiamo a sinistra della casa PIC30, attraversiamo un prato, facciamo una breve salita e all’incrocio poco prima di una baita scendiamo a sinistra PIC31 lungo la ripida sterrata/cementata che ci porta a valle (attenzione a non surriscaldare i freni). Raggiunto il guado del fiume Droanello lo attraversiamo PIC32 e giungiamo sulla strada bianca della val Droanello.

Se il fiume è in piena trovate poco prima un ponticello di legno per attraversarlo PIC33

Andiamo a destra PIC34, percorriamo tutta la valle in discesa, al bivio in discesa a destra PIC35 fino a giungere sulla strada in località terzo ponte dove svoltiamo a destra PIC36 e dopo un chilometro raggiungiamo il punto di partenza.

Come raggiungere il punto di partenza:

Autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Brescia Est, proseguiamo sulla superstrada in direzione Salò, dopo le gallerie sempre diritti sulla Gardesana occidentale SS45BIS per 17 Km fino a Gargnano, quando la strada sale svotare a sinistra lungo via Feltrinelli con indicazioni Capovalle - Valvestino, dopo diversi tornanti a Navazzo tenere la sinistra sempre con indicazioni Capovalle -Valvestino, superiamo la diga e il lago e 1 km dopo il terzo ponte e 18 Km da Gargnano siamo arrivati a Molino di Bollone.


Info utili:

Se amate le sfide estreme, è possibile effettuare il tour partendo dal lago di Garda allungando l'itinerario.
Possiamo partire ed arrivare da Toscolano Maderno in MTB seguendo la prima parte di indicazioni del percorso Valvestino fino all'imbocco della val Droanello per poi raggiungere molino di Bollone. Totale 80km e 2400 metri di dislivello.

Link utili:

Museo etnografico valvestino (cima rest): LINK parco alto garda >>
Mulino ad acqua di Turano: LINK visitvalvestino >>
calchera Turano: LINK visitvalvestino >>
I fienili della Valvestino : LINK wikipedia >>
Osservatorio astronomico cima Rest: LINK consorziovalvestino >>