ciclabile Torbole Mori

La fedeltà è lo sforzo di un'anima nobile
per eguagliarsi a un'altra anima più grande di lei.
Johann Wolfgang von Goethe

Una caratteristica ciclabile che percorre aree naturalistiche e storiche di rilievo tra il lago di Garda e la val d’Adige.

La ciclabile Torbole Mori è una bella ciclovia che unisce il lago di Garda con la val d’Adige, non è totalmente piatta, presenta alcune brevi salite e discese ma è piacevole e per buona parte ombreggiata.
Durante la pedalata avrai modo di ammirare il lago di Loppio, un biotopo unico perché dove prima c’era un lago ora si trova una zona paludosa e umida, quindi frequentata da diversi animali, uccelli e anfibi.
La ciclabile ricalca in parte il sedime della vecchia ferrovia a scartamento ridotto RAR (Riva Arco Rovereto) che collegava appunto Riva e Rovereto in funzione dal 1891 al 1936.

La pista è totalmente asfaltata con possibilità di rifornimento idrico nei 4 paesi attraversati, a metà percorso, nel paese di Loppio, potete fare una meritata sosta al chiosco che si trova proprio sulla ciclabile.
Se desiderarla percorrerla con bambini o siete per niente allenati, consigliamo la partenza da Nago evitando così la salita da Torbole, 2 km con 150 metri di dislivello, una salita piuttosto impegnativa per chi non è allenato.


Luoghi attraversati: Riva del Garda, Torbole, Nago, passo San Giovanni, lago di Loppio, Loppio, Mori, Rovereto.

distanza: 12Km

durata: 2ore

sede propria: 90%

  vedi tutti i dati
Luogo partenza-arrivo
Torbole - Mori
Distanza
12Km
Altitudine
minima: 62mt - massima: 277mt
Dislivello:
270 metri
Durata:
2 ore (sola andata)
Difficoltà:
media
sede Propria:
90%
su strade a basso traffico:
9%
su strade a medio-alto traffico:
1%
Fondo:
asfalto 100%, sterrato 0%
Percorribilità:
tutto l'anno
Ciclovie percorse:
Torbole-Mori, Eurovelo7, ciclovia dell’Adige, ciclovia del Sole

mappa percorso

grafico altitudine

  istruzioni d'uso mappa interattiva

descrizione dettagliata percorso

Luogo di partenza e arrivo è Riva del Garda , per vedere come raggiungere il luogo di partenza CLICCA QUA

Nella descrizione a seguire il tracciato viene descritto con partenza da Riva e arrivo a Rovereto per un totale di 25 Km (solo andata), se desideri percorrere solamente la ciclabile ufficiale (da Torbole a Mori), salta il primo e ultimo capitolo.

Riva – Torbole:

premessa: da Riva del Garda a Torbole la ciclabile corre in riva al lago, molto bella e rilassante. Lungo questo tratto prestate molta attenzione ai pedoni ed ai cartelli, alcuni tratti sono misti, altri esclusivi per bike o pedoni, altri vietati alle bici.
Rispettiamo la segnaletica e diamo precedenza ai pedoni sempre.

Dal parcheggio periferico PIC1 dirigiti alla piazza centrale (piazza della rocca) dove ha inizio la ciclabile alberata a sinistra PIC2, tieni la via ciclopedonale in riva al lago PIC3 PIC4 e superato il ponte sul fiume Albola prendi la sinistra dove in questo tratto i pedoni e le biciclette circolano obbligatoriamente su tracciati separati.
Raggiunto il porto di San Nicolò PIC5 PIC6 dirigiti verso la galleria raggirandola e pedalando sulla ciclopedonale a picco sul lago PIC7. Svolta a destra PIC8 e prosegui sulla passeggiata sulla spiaggia, anche qua pedala molto lentamente e se necessario scendi dalla bike se c’è troppa gente e bambini, fino a giungere sulle rive del fiume Sarca che attraversi sul ponte PIC9 PIC10, (se prosegui diritto imbocchi la ciclabile valle dei laghi link ).
Oltre il ponte prosegui lungo la passeggiata dell’Ora, famoso vento che in questo punto soffia puntualmente al pomeriggio. Fai attenzione ai tratti vietati alle bici, soprattutto in prossimità di un piccolo porticciolo di pescatori dove è obbligatorio scendere dalla sella e accompagnare la bici per qualche metro.

ciclabile-torbole-mori - percorso MTB

panorama sul lago di Garda

Torbole - Nago:

Raggiunta piazza Leitzmann ha inizio la ciclabile ufficiale, prosegui a sinistra e percorri a destra la gardesana per pochissimi metri PIC11 ed immetterti a sinistra sulla piazza Ghoete PIC12, dedicata al poeta che in questo paese vi soggiornò.
Alla piazza tieni la sinistra PIC13 ed inizia a salire lungo via Pontalti, ora hai due scelte per salire a Nago:
proseguire a sinistra lungo la ciclabile ufficiale su via Europa, una strada diritta e soleggiata che sale costante verso Nago, oppure tenere la destra e salire lungo la sterrata ombreggiata (via di Santa Lucia) che con una salita a tratti impegnativa porta direttamente al centro abitato di Nago e di nuovo sulla ciclabile PIC14.

Salita su via Europa:

Al bivio vai a sinistra e dopo un attimo ti trovi dinnanzi la salita rettilinea che sale con pendenza costante fino al paese di Nago dove prosegui diritto su via Sighele PIC15, a sinistra su via Bonetti PIC16 e subito ancora a sinistra su via Stazione PIC17 .

Salita su via Santa Lucia:

Al bivio vai a destra e prosegui nella valletta, successivamente la strada lascia spazio ad un acciottolato che si inerpica nella stretta valle all’ombra di ulivi in ambienti bellissimi e con panorami da cartolina. Raggiunte le prime case di Nago prosegui diritto su via San Vigilio, via Bonetti e poi a sinistra su via Stazione.

ciclabile-torbole-mori - percorso garda

salita Torbole - Nago

Nago - Mori:

Prosegui su via Stazione, strada promiscua che dal paese si inoltra nei vitigni, allo stop, vai a sinistra PIC18 e poi prosegui ancora a sinistra PIC19 dove ha inizio la ciclabile su sede propria.
Superato un sottopasso PIC20 arrivi velocemente al passo San Giovanni PIC21, punto più elevato della ciclabile a 272m sul livello del mare, oltre la ciclovia inizia a scendere dolcemente, attraversi un tratto provvisorio in quando stanno realizzando la galleria PIC22 e successivamente, dopo una breve ripida discesa, inizi a pedalare a fianco del lago di Loppio.

Il lago di Loppio è la più estesa area palustre del Trentino ma non è stato sempre così, fino al 1956 era un rigoglioso lago tanto che nel 1438 fu utilizzato per il portage di navi da guerra da Rovereto a Torbole.
Nel 1956 avvenne il disastro causato dalla costruzione della galleria Adige -Garda che passando proprio sotto il lago causò lo sprofondamento delle falde freatiche e quindi il suo inesorabile prosciugamento.
Da qualche anno è in fase di studio il progetto di chiudere la falla e ripristinare l’antico lago.

ciclabile-torbole-mori - percorso MTB

Area con vitigni a Nago

Continua la pedalata tra l’ex lago e la statale SS240, è interessante osservare in questo tratto la presenza di barriere e opportuni “sottopassi” che permettono ai Rospi e anfibi di scendere al lago per l’annuale deposizione delle uova passando agevolmente sotto la pista ciclabile e la strada grazie alla presenza di piccoli tunnel.
A metà lago circa trovi l’isola di Sant’Andrea, quando esisteva il lago, l’isola era circondata dall’acqua ovviamente, sull’isola è stato realizzato un percorso pedonale dando la possibilità di visitare alcuni reperti archeologici (ingresso vietato alle bici).
Oltre il lago raggiungi il paese di Loppio, superi la rotatoria con l’ausilio del sottopasso PIC23 e brevemente raggiungi il chiosco, ottimo per una sosta di metà percorso PIC24.
Ora la ciclabile corre in linea retta nei campi coltivati a vite in lieve discesa PIC25 PIC26, superato un sottopasso arrivi alle prime case di Mori, prosegui sulla ciclabile parallela alla strada PIC27 e raggiunto il benzinaio svolta a sinistra lungo via Fratelli Benedetti PIC28, allo stop vai a destra PIC29 in direzione della piazza centrale del paese (cal di Ponte) dove ha termine la ciclabile, se lo desideri, puoi proseguire sempre su ciclabile fino a Rovereto seguendo le indicazioni del prossimo capitolo.

ciclabile-torbole-mori - percorso MTB

ciclabile dell'Adige

Mori - Rovereto:

Alla rotonda nel centro di Mori prendi la seconda uscita PIC30 e prosegui sulla ciclabile che con una caratteristica salita a chiocciola PIC31 ti porta su via Giovanni XXIII. Superi un’area residenziale e le scuole, poi costeggi un raccordo stradale ed arrivi nella località Seghe l PIC32. Dopo una breve salita gira a destra PIC33 PIC34 e prosegui in discesa verso il canale Mori-Ala.
Prima della discesa ti consiglio di fare una deviazione a sinistra lungo la sterrata che porta ad un prato con terrazza con vista sulla val d’Adige e i resti della chiesa di San Biagio PIC35.
Raggiunto il canale, prosegui a sinistra PIC.36 costeggiandolo, ora ti trovi sulla ciclovia dell’Adige, una ciclabile famosa perché facente parte del progetto della ciclabile del sole e Eurovelo 7.
Prosegui a fianco del canale e successivamente del fiume Adige PIC.37 lungo la val Lagarina, luogo dove si produce il famoso vino Marzemino. Raggiunto un ponte, la ciclabile attraversa il fiume PIC.38 e con l'ausilio del sottopasso raggiungi l'argine sinistro PIC.39 PIC.40.
Ora pedala a fianco del fiume Adige per 4 km, troverai un bivio dove tieni la sinistra PIC.41. Durante il percorso, sulla sinistra avrai modo di vedere la presa d’acqua della galleria idrica Adige-Garda.

Galleria Adige-Garda: realizzata tra il 1939 es il 1959 fu costruita con lo scopo di scolmare il fiume Adige in caso di piena e scongiurare l’allagamento dell’area del veronese. Durante l’apertura della galleria l’acqua dell’Adige, più fredda e limacciosa, causa grandi problemi all’ecosistema idrico del Garda, per questo motivo ora la galleria viene aperta solo in situazione di rischio estremo per ridurre al minimo l’impatto sulla flora e la fauna ittica del Lago.

ciclabile-torbole-mori - percorso MTB

ponte di Torbole sul fiume Sarca

La ciclabile piega a destra risalendo brevemente il fiume Leno per poi attraversarlo PIC.42 dove la ciclabile dell’Adige continua a sinistra, tu prosegui a destra risalendo il Leno sempre su ciclabile PIC.43 (pista ciclabile Alexander Langer) passa sotto la ferrovia PIC.44 e subito dopo la strada PIC.45 e dopo due attraversamenti pedonali e due ponti PIC.46 PIC.47 PIC.48 PIC.49 arrivi sotto il castello di Rovereto, passa sotto l’arco PIC.50 , vai a sinistra nella breve galleria PIC.50 e giungerai nel centro del paese, punto di arrivo dell’itinerario.

ciclabile-torbole-mori - percorso MTB

cicloescursionismo sull'Adige

come raggiungere il punto di partenza:

Autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Brescia Est, proseguiamo sulla superstrada in direzione Salò, dopo le gallerie sempre diritti per 45 Km sulla Gardesana occidentale SS45BIS fino a Riva del Garda.

Autostrada A22 del Brennero, uscita Rovereto - Lago di Garda Nord, alla rotonda uscire alla quarta uscita in direzione Lago di garda - Riva del garda, raggiunto dopo la lunga discesa Torbole si prosegue per Riva del Garda dove cerchiamo un parcheggio periferico e raggiungiamo piazza Garibaldi con la nostra bike.


Link e info utili:

Ciclopista dell’Adige: link
Eurovelo 7: link
Ciclopista del sole: link
Lago di Loppio: link
Galleria Adige-Adda: link
Ferrovia RAR (Rovereto-Arco-Riva): link
Galeas per montes: link